- Tutte le Ricette,  Minestre, Vellutate e Zuppe,  Piatti Dell'Antica Bologna,  Primi Piatti

Passatelli in brodo

I passatelli sono uno dei piatti più tipici della Romagna. La loro origine è legata alla vita di campagna, dove le “arzdore “(contadine romagnole) li preparavano con il “ferro per i passatelli”. Oggi, data la sua difficile reperibilità, viene utilizzato un normale schiacciapatate.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è passatelli_8855.jpg

Dalle terre romagnole i passatelli si sono diffusi anche in tutta l’Emilia e nelle Marche. Essendo molto saporiti per l’abbondante presenza di parmigiano, non è più il piatto casalingo che facevano le “arzdore“, ma è diventato un primo servito in moltissimi ristoranti sia nella classica versione in brodo, ma anche in versione asciutta con i più vari abbinamenti.

Ingredienti per 4 persone:

  • 150g pane grattugiato
  • 160g parmigiano reggiano stagionato (24-36 mesi)
  • 3 uova grandi
  • abbondante noce moscata
  • sale, pepe
  • 2lt brodo di carne mista

Preparazione:

In una ciotola amalgamare il pane col parmigiano grattugiato, rompere al centro le 3 uova, aggiungere sale, pepe e noce moscata. Mescolare bene tutti gli ingredienti fino ad ottenere un impasto omogeneo.

Formare un rotolo e lasciarlo riposare avvolto nella stagnola per 15 minuti in frigorifero. E’ importante che non si secchi.

A parte portare a bollore il brodo preparato in precedenza. Prendere uno schiacciapatate, inserire un po’ di impasto alla volta e schiacciare direttamente sul brodo i passatelli lunghi circa 6 centimetri.

Cuocere 2 minuti e servirli ben caldi.

2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.