- Tutte le Ricette,  Primi Piatti

Malfatti agli Spinaci e Mortadella

E’ un primo piatto sostanzioso e saporito della cucina lombarda. I malfatti sono degli gnocchi di forma irregolare impastati con verdura, in questo caso spinaci, ma si possono fare anche con la bietola, l’ortica o il tarassaco.

L’origine di questo piatto è sicuramente umile come quella dei canederli trentini, ma la consistenza finale è molto diversa e l’aggiunta dell’amaretto, nobilita e impreziosisce il sapore finale.

Nell’impasto dei malfatti, agli spinaci si aggiungono  pangrattato, parmigiano, amaretti, uova e un po’ di farina, poi vengono lessati e conditi con burro e salvia… e fin qui tutto regolare, ma io ho voluto aggiungere un tocco personale alla ricetta: la mortadella… un po’ per non dimenticare mai le mie origini, un po’ perchè, abbinata agli altri ingredienti, la mortadella ci sta benissimo. Provate e sappiatemi dire!!

Ingredienti:

  • 1kg di spinaci crudi (puliti e lavati)
  • 100g di pangrattato
  • 100gr di parmigiano grattugiato
  • 50gr di amaretti tritati
  • 40gr di farina
  • 150gr di mortadella tritata
  • 2/3 uova
  • sale, pepe, noce moscata
  • 100gr di burro e un rametto di salvia per condire

Preparazione:

Lessare gli spinaci in poca acqua salata, quando sono tiepidi, strizzarli con le mani dall’acqua in eccesso poi tritarli in un robot da cucina.

Mettere gli spinaci in una terrina, aggiungere la mortadella tritata, il pangrattato, la farina, il parmigiano, gli amaretti e le uova (2 o 3 in base alla grandezza). Insaporire con sale, pepe e noce moscata, poi impastare tutto con le mani.

Formare dei rotolini, poi ritagliare gli gnocchi.

Lessare i malfatti in acqua bollente salata, versarli in una terrina e condirli con burro fuso nocciola e abbondante parmigiano.

2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.