- Tutte le Ricette,  Antipasti e aperitivi,  Pani e Lievitati

Crescentine

A Bologna e in tutta l’Emilia, nelle trattorie, osterie, agriturismi e recentemente anche in ristoranti stellati, si possono gustare le crescentine fritte. Accompagnate da succulenti salumi locali, dalla giardiniera di verdure sott’olio da formaggi morbidi, primo fra tutti lo squaquerone, rappresentano uno dei piatti popolari più richiesti della tradizione emiliana.

Attenzione, crescentine sono chiamate solo a Bologna e zone limitrofe, ma se ci si sposta di pochi chilometri verso Ferrara sono dette “pinzini”, nel modenese “gnocco fritto”, a Parma “chissolini”, mentre verso Piacenza “torta fritta”. Quanta fantasia abbiamo!… ma il prodotto più o meno è sempre lo stesso. L’abbinamento a una buona bottiglia di lambrusco è altamente consigliato !

Ingredienti:

  • 1/2kg di farina
  • 250cc di latte a temperatura ambiente
  • una bustina di lievito per torte salate o un cucchiaino di bicarbonato
  • 2 cucchiai colmi di strutto o olio di semi
  • 10g sale fino
  • Olio di arachidi per friggere 

Disporre la farina a fontana, fare un incavo al centro dove inserire lo strutto morbido, il lievito, il sale e un po’ di latte. Impastare il tutto col rimanente latte fino ad ottenere un impasto liscio e un po’ sostenuto. Fare una palla e metterla a riposare coperta in una ciotola per 30 minuti. Col mattarello tirare l’impasto a 3 millimetri di spessore.

Tagliare a losanghe o quadrati e friggere in olio ben caldo.

6 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.