- Tutti i Menu,  Torte Salate

Colazione in Serra

Piove, spiove, poi piove ancora, oggi è così! Una trentina di amiche chiamate a raccolta per il compleanno di Edda. E’ un appuntamento che si rinnova ogni anno, con una grande festa tutta al femminile, nel grande giardino, ma oggi non era proprio possibile. Così ci siamo rifugiate tutte nella serra…tutte vicine vicine!

Una serra magnifica. Una serra antica, con la struttura in ferro e grandi vetrate. Una serra calda, piena di oggetti vintage che mai come in questo luogo si intonano all’ambiente. Una serra con grandi rami appesi alle travi del soffitto da cui pendono farfalle, cuori, ali angeliche di piume bianche e fiori essiccati.

Per la padrona di casa un luogo del cuore e della memoria.

Buon compleanno Edda!

 Chi di noi ha potuto ha contribuito al pranzo, io ho portato una colomba salata abbinata a fave e pecorino.

Questo il menu:

Involtini di pasta fillo con feta patate e pomodorini

Flan di ricotta con bacon e fiori di rosmarino

Cotolette e patate pelose fritte

Colomba salata, fave e pecorino

Panini con salmone, menta e panna acida

Panini con mortadella e salsa al pistacchio

Formaggi con le confetture

Mozzarelline e alici del Cantabrico

Angelica alla crema, Crostata , Cheesecake, Tiramisù


Ricetta Colomba Salata

Ingredienti:

  • 300g farina manitoba
  • 3 uova intere
  • 100g burro fuso
  • 70g pecorino o parmigiano grattugiato
  • 100g philadelphia
  • 1 scamorza affumicata a dadini ( o provolone dolce)
  • 100g pecorino semistagionato tritato
  • 100g prosciutto cotto tritato
  • 100g salame morbido tritato
  • 1 tazzina latte appena tiepido
  • 1 bustina di lievito di birra secco
  • sale, pepe, semi di zucca e mandorle intere per decorare la superficie
  • 1 tuorlo per penellare
  • uno stampo di carta antiaderente per colomba o uno stampo per ciambellone

Preparazione:

Lievitino: mettere in una ciotolina il latte, il lievito e due cucchiai di farina. Impastare e lasciare lievitare coperto da pellicola per mezz’ora.

Nella ciotola della planetaria mettere la farina, il lievitino, le uova precedentemente sbattute, il burro, i formaggi tritati, il philadelphia. impastare inizialmente a bassa velocità fino a incordatura della pasta. Aggiungere tutti gli altri ingredienti tritati e a dadini, poco sale e abbondante pepe. Continuare a impastare, se serve aggiungere ancora un pò di latte.

Mettere il composto nello stampo scelto, unto precedentemente, poi penellare la superficie con il tuorlo sbattuto con un cucchiaio di acqua, cospargere con mandorle intere e semi di zucca. Mettere a lievitare coperto da pellicola nel forno spento per 2 ore.

Cuocere a 180° per 40/45 min. ( se la superficie diventa troppo scura ripararla con un foglio di stagnola)

Servire con fave e pecorino, oppure con salame e uova di quaglia.

9 commenti

  • alessiaborghi

    Ma che meraviglia!!! Innanzi tutto la location …. non hai idea dell’invidia, sana invidia ovviamente che ho per quella serra… è un sogno per me! Ho sempre desiderato fin da bambina piccolissima di possederne una e nonostante il grande giardino non sono ancora riuscita a realizzarla… secondo quella colomba. Beh cosa dire, fa venire l’acquolina. Sei davvero brava!!! A presto Alessia… ah dimenticavo buon compleanno!!! 🎉

    • lapatti

      Ti ringrazio !!! Spero si sia capito che la serra PURTROPPO non è a casa mia, ma a casa di Edda …e credi, tutte gliela invidiamo !! Era la serra di un antico vivaio quindi ti lascio immaginare il fascino !!

  • Marisa Imbrogno

    Peccato non esserci stata! Auguri in ritardo a mia cognata e complimenti per la serra sempre più… coinvolgente! Bravissima, come sempre, la Patti. Proverò senz’altro la tua colomba, magari proprio domani. Ciao

    • lapatti

      Grazie Marisa! La giornata come tempo non è stata granchè, ma la compagnia…sempre molto vivace!! La colomba ho visto che è piaciuta molto, viene benissimo anche cotta in uno stampo da ciambella. Fammi sapere!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.